chiudi

    Bene confiscato divine ostello

    Quotidiano del Sud

    CUTRO – Luoghi bellissimi possono essere ammantati di una cupa aura, quando ad abitarli è la mafia. Se, però, arriva il “fresco profumo della libertà” di cui parlava Borsellino, ecco che tutto cambia e la pace tranquilla e il panorama vista sul mare, che si godono dall’immobile confiscato a Carmine Zoffreo, esponente del clan dei Mannolo, ha adesso una più degna destinazione.

    Inaugurato alla presenza dell’ambasciatore tedesco in Italia, Rheinhard Schäfers, l’immobile confiscato nel 1997 a San Leonardo di Cutro ospiterà l’Ostello della gioventù gestito dall’associazione “Amici del tedesco”. […]

    Continua a leggere l’articolo